Pubblicazioni

 

 

I quaderni della memoria sono nati dall'esigenza di non smarrire la parola orale e dal desiderio di cura e di conservazione di tracce di riflessione: i primi, dedicati a Natalia Ginzburg, a Elsa Morante e a Virginia Woolf, sono stati il frutto dell'elaborazione di conferenze promosse dal Club Donna. L'ultimo, invece, dedicato a Dorina, la moglie di Gino Meloni, da un lato esprime il bisogno di valorizzare il ruolo femminile, anche quando si manifesta non nell'arte ma nella quotidianità; dall'altro vuole essere un richiamo alla memoria collettiva, perchè Lissone non dimentichi un suo cittadino che è stato un artista di fama internazionale.

Maria Caldei, autrice dei primi tre libri, vive a Villasanta (MI) e ha collaborato (e collabora) con la rivista Risk-Arte oggi e con case editrici in qualità di traduttrice e consulente letteraria. Ha ideato e curato i Quaderni della Memoria e ha pubblicato, con l'editrice Feltrinelli, nella collana ossigeno ideata e curata da Stefano Benni, una raccolta di racconti dal titolo Tuffi.

 

Alfredo Pozzi, autore della quarta pubblicazione, è stato giornalista e scrittore. Per la sua attività professionale Pozzi ha ricevuto nel 1988 una medaglia d'oro di riconoscenza della Provincia di Milano. E' mancato nel 2002.

 

 

 

AUTORE: Maria Caldei


TITOLO: Anna Maria Ortese

 

Tratto dalla conferenza tenutasi il 4 aprile 2003 presso la biblioteca civica di Lissone.

AUTORE: Alfredo Pozzi


TITOLO: Dorina


La moglie di un grande maestro della pittura contemporanea: Gino Meloni.

AUTORE: Maria Caldei


TITOLO: Virginia Woolf


Tratto dalle conferenze tenutesi il 6 marzo 1994 presso la libreria "Un mondo di libri" di Seregno e il 16 maggio 1994 presso il Club Donna "Natalia Ginzburg" di Lissone.

AUTORE: Maria Caldei


TITOLO:
Elsa Morante

 

Tratto dalle conferenze tenutesi il 26 ottobre 1993 e del 14 febbraio 1994 presso il Club Donna "Natalia Ginzburg" di Lissone.

AUTORE: Maria Caldei


TITOLO: Natalia Ginzburg

 

Tratto dalla conferenza tenutasi il 9 marzo 1992 presso il Club Donna "Natalia Ginzburg" di Lissone.